Rally – Presentato il Rally del Lazio Cassino 2023.


Nella scenografica cornice del Museo Multimediale Historiale di Cassino è stato tolto ufficialmente il velo alla Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport che si svolgerà il 27 e 28 ottobre prossimi tra Cassino e il Frusinate con il coinvolgimento della provincia di Caserta e una copertura mediatica senza precedenti.

È stata presentata oggi l’edizione 2023 del Rally del Lazio Cassino, l’evento organizzato da M33 Srl che il 27 e 28 ottobre prossimi entrerà nel vivo come Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport 2023. La corsa ospiterà infatti tutti gli equipaggi che si sono qualificati nelle varie zone d’Italia per giocarsi questo importante trofeo di fine stagione proprio sulle strade laziali, uno degli appuntamenti più attesi e sportivamente incerti dell’annata sportiva in corso.

Erano presenti al tavolo dei relatori Danilo Grossi Assessore alla Cultura del Comune di Cassino, Emilia Delli Colli Sindaco di Rocca d’Evandro, il Prof. Giuseppe Tomasso dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Vincenzo Formisano Presidente della Banca Popolare del Cassinate, Bruno De Pianto Team Manager di Motorsport Italia, e Max Rendina in qualità di Presidente della Commissione Sportiva Regionale Lazio.

In sala anche Maurizio Federico Presidente dell’Automobile Club Frosinone, Donato Santoro Presidente dell’Automobile Club Caserta e Vice Presidente della Delegazione Regionale, Maria Rita Petrillo Assessore al commercio, attività produttive, trasporti e rapporti con l’università di Cassino, Monica Capitanio Assessore alla Polizia Municipale del Comune di Cassino, Emiliano Cardillo del Comitato Organizzatore.

Intervenuti con un video messaggio anche Angelo Sticchi Damiani Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Marco Rogano Direttore Generale di ACI Sport, Daniele Settimo Presidente della Commissione Rally ACI Sport e Marco Signor vincitore dell’edizione 2022.

L’evento chiuderà le iscrizioni il prossimo 22 ottobre ma già si prevede il tutto esaurito con tante vetture di ogni tipo e classe pronte ad affrontare i quasi 85 chilometri cronometrati ed oltre 335 chilometri totali che contraddistingueranno il Rally del Lazio Cassino 2023. Il percorso ha subito importanti modifiche rispetto allo scorso anno aggiungendo la nuova e bellissima speciale di “Rocca d’Evandro” grazie al pieno appoggio dell’amministrazione del comune casertano che allarga i confini dell’evento, il quale manterrà il suo fulcro a Cassino con l’inserimento anche delle prove di “Terelle” e della spettacolare “Viticuso” riconosciuta dall’ambiente come un tratto di strada degno del Campionato del Mondo.

Grazie a queste premesse sportive il Rally del Lazio Cassino 2023 si è assicurato una copertura televisiva senza precedenti per una gara con questa titolazione e proporrà un palinsesto completo con quasi tutte le speciali in diretta e uno streaming praticamente non stop per poter seguire questo appuntamento in ogni sua fase. ACI Sport, promotore della Coppa Rally di Zona, sarà il principale broadcaster del rally con trasmissioni su ACI Sport TV (Canale 228 SKY) ed in streaming su Facebook /copparallydizona. Anche Rally Dreamer TV, contenitore di Sportitalia (Canale 60 Digitale Terrestre) sarà impegnato con le telecamere sul percorso dell’evento laziale, insieme ad MS Motor TV (Canale 229 SKY) produttore della trasmissione “Pianeta Rally”. Non mancheranno poi gli streaming sulla piattaforma web Motorsport Italia TV (motorsportitalia.tv) e gli aggiornamenti in tempo reale sulle pagine social della corsa, Facebook ed Instagram, /rallylaziofficial.

La manifestazione che nel 2021 ha unito con coraggio e lungimiranza tre importanti eventi laziali, il Rally Lirenas, il Rally Città di Cassino e il Rally di Pico, entrerà nel vivo venerdì 27 ottobre con lo shakedown confermato a Belmonte Castello. Lo stesso tratto della località frusinate ospiterà anche la prima prova speciale in programma alle 19:04 dopo la cerimonia di partenza prevista a Cassino in Corso della Repubblica alle 18:30. I riflettori si sposteranno poi sulla Provincia di Caserta dove alle 20:00 andrà in scena la PS2 “Rocca d’Evandro Show”, un condensato di 2.46 chilometri studiato per la televisione. Dalle 20:40 i concorrenti faranno ritorno a Cassino per il riordino notturno.

La seconda giornata, sabato 28 ottobre, inizierà già dalle ore 7:00 con la prima assistenza al paddock di Piazza Miranda a Cassino che anticiperà il primo giro sulle prove. Il programma della giornata comprenderà infatti tre tratti cronometrati da ripetere per due volte: “Rocca d’Evandro” nella sua lunghezza complessiva di 11.51 chilometri, l’impareggiabile “Viticuso” con i suoi 13.60 chilometri e la lunga “Terelle” di 14,65 chilometri. L’arrivo nuovamente in Corso della Repubblica a Cassino è previsto dalle 17:30.

Max Rendina, Presidente Commissione Sportiva Regionale Lazio:
“Siamo estremamente felici di essere stati riconfermati Finale Nazionale Coppa Italia Rally ACI Sport, un riconoscimento che riempie di soddisfazione e che ovviamente ci spinge a dare il massimo anche per questa edizione ricca di novità. Abbiamo lavorato con grande impegno grazie al supporto delle Amministrazioni di Cassino e Rocca d’Evandro, a tutti i nostri partners che ci sostengono, agli Automobile Club di Frosinone e Caserta, alle Forze dell’Ordine ed alle tantissime persone dello staff che la prossima settimana dedicheranno anima e cuore in questo progetto. Abbiamo già raggiunto numeri importanti, siamo sicuri che sarà un bellissimo spettacolo”.

Danilo Grossi, Assessore Cultura Comune di Cassino:
“Ospitare la conferenza stampa di presentazione del Rally del Lazio in un contesto come il Museo Historiale di Cassino, ideato da Vittorio Rambaldi, ci permette di puntare i riflettori sull’eccellenza culturale della nostra città. L’evento porterà un interesse mediatico di grande spessore e in un periodo come questo, fuori dal normale flusso turistico, è un grande input per Cassino e il cassinate”.

Emilia Delli Colli, Sindaco di Rocca d’Evandro:
“Siamo emozionati di essere entrati a far parte di questa manifestazione che grazie alla titolazione nazionale permetterà una grande visibilità al nostro piccolo comune. Siamo pronti a dare tutto il sostegno necessario per l’ottima riuscita della manifestazione e auguro a tutti un buon lavoro facendo in bocca al lupo agli equipaggi in gara”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *