Pallavolo – Cinque set con Gaeta e secondo posto della classe.

Ieri sera a Fondi per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora si è chiusa la prima fase del Campionato di Serie C – girone B1.

Nella tensostruttura di via Gobetti, si è recuperata la gara valevole per la prima giornata del girone di ritorno non disputata lo scorso 20 marzo contro la Serapo Volley Gaeta, al termine della quale Sora può essere orgogliosa e festeggiare il secondo posto della classe blindato con 20 punti, 3 in meno rispetto alla prima Zagarolo, e lo stesso quoziente della terza Anagni scavalcata di posizione grazie a una gara vinta in più.  

All’andata, nel match di esordio nella competizione, la Globo sulla Serapo si impose tra le sue mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli” per 3-0 con parziali di 25-13; 25-11; 25-10; conquistando i suoi primi 3 punti classifica. Ieri sera invece al quinto set l’hanno portata a casa i ragazzi di coach Panarello contro una Sora che ha concesso spazio alle sue giovani ed esordienti leve. 

Coach Martini infatti, ha dovuto fare a meno di capitan Corsetti e del suo compagno di reparto Vizzaccaro rimasti a casa, titolari in campo al loro posto il sedicenne Piergiorgio Ciardi e il diciannovenne Alessandro Rogacien. Turnover anche in posto 2 con Pittiglio fuorimano su Magnate. Così la guida tecnica sorana si è presentata allo starting players con Panarello in cabina di regia opposto a Pittiglio, Caschera e Vona al centro della rete, Rogacien e Ciardi in posto 4, Iafrate libero nella fase di difesa e Quadrini in quella di ricezione.

Mister Panarello invece, rispetto al precedente incontro, ha avuto a disposizione delle pedine in più che ha posizionato così nel suo scacchiere, Galiano al palleggio opposto a Stamegna,Simeone e Graziano in posto 3, Stabile e Baroni Damiano in banda, con a disposizione l’altro Baroni, Jordan, e il libero De Simone.

Con Panarello dai nove metri, Sora parte subito con un break di 4-0 per l’1-5 ma poi diventa fallosa e aiuta Gaeta nell’aggancio del 6-6. Si procede un doppio passo per parte fino all’11-10 quando l’ace di Vona e gli attacchi di Rogacien rimettono avanti gli ospiti 11-14. Con Galiano e Graziano il Serapo ricostruisce e, punto dopo punto, pareggia i conti, concedendosi sul 19-19 il primo e importante strappo, quello che la porta in vantaggio 23-19. Cambio della diagonale per coach Martini ma il suo sestetto riesce a tenere aperto il set fino al 24-22 quando Stabile lo mette a referto 25-22. 

Il 3-0 dei locali è sovvertito dal 3-4 autografato da Pittiglio all’ace e Vona a muro su Stabile. L’equilibrio è mantenuto dai tanti errori al servizio e rotto dalla Globo al 13-14 con Caschera a vincere un contrasto a muro e Rogacien a picchiare per il +4 del 13-17. Baroni prova a spingere i suoi ma Ciardi e Pittiglio rispondono per il 17-21. Coach Panarello sostituisce Stamegan con Baroni Jordan ma dopo il secondo time out tecnico Sora è ancora alla conduzione con tutto il suo vantaggio tenuto stretto. Al 18-23 la Serapo scalpita per rientrare nel set che Sora chiude 22-25.

1-1 e tutto da rifare per entrambi i sestetti. In apertura Sora è sempre l’inseguitrice: dopo l’equilibrio del 6-7, Simeone dai nove metri guida i suoi avanti 11-7. Richiama gli atleti coach Martini e alla ripresa del gioco è 11-10, ma è al cambio palla successivo che i bianconeri inanellano una serie positiva con un gioco offensivo che gli vale un bel 6-0. Con Rogacien al servizio, Ciardi in attacco e Caschera a muro il tabellone sale 12-16. Qualche disattenzione permette a Gaeta di rientrare 17-19, ma dopo il punto a punto che accompagna il game al 19-21, i volsci vanno allo strappo definitivo per il 21-25 che li mette avanti nel match. 

L’insidioso servizio di Pittiglio porta in cassa punti diretti e rigori alla sua prima linea per il 2-3. Si prosegue palla su palla con entrambi i sestetti che non riescono a trovare il break fino al 9-8 quando riesce ad andare oltre il cambio palla per il 9-11. Lo scenario si inverte con Gaeta in serie positiva con Galiano al servizio per il 14-12 e poi con Stamegna sugli scudi per il 17-13 interrotto da Rogacien. Caschera a muro su Baroni e Pittiglio in attacco rosicchiano lunghezze per il 21-19, ma Stabile preme sull’acceleratore per il 23-19 e la chiusura del 25-20. 

La bella si apre con Caschera a bloccare sulla rete le intenzioni di Graziano e prosegue sotto gli attacchi di Stabile. Il primo doppio passo in avanti lo fa Gaeta 5-3, e continua ad alzare la voce fino al cambio di campo 8-4. Sora sta facendo il bello e il cattivo tempo concedendosi troppi errori, ma arriva la reazione con 7 turni al servizio chiusi dai muri di Pittiglio e Caschera e dagli attacchi di Ciardi, che trasformano la contesa nel 9-13. Rogacien e compagni non trovano la forza di chiudere i giochi e neanche quella di placare un avversario galvanizzato che si concede un altro coup de theatre e vince il il tie break 15-13 e il match 3-2.  

SERAPO VOLLEY GAETA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-2

SERAPO VOLLEY GAETA: Galiano 4, Stamegna (K) 18, Simeone 3, De Simone, Stabile 18, Graziano 10, Baroni D. 11, Baroni J. 3.  I All. Panarello. B/V 5; B/P 22; muri: 3.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Panarello 2, Pittiglio 11, Vona 10, Caschera 10, Rogacien 15, Ciardi 10, Iafrate (L), Quadrini (L), Cocco, Magnante 1, Izzo. I All. Martini. B/V 4; B/P 10; muri: 13.

PARZIALI: 25-22 (‘25); 22-25 (‘22); 21-25 (‘25); 25-20 (‘23); 15-13 (‘17).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: