FrosinoneCalcio – Pensieri & Parole – Corsa al ritorno in Serie A: Il Frosinone parte in prima fila.

Di Alessandro Biagi

Dopo il warm-up della Coppa Italia è arrivato il momento decisivo. Il semaforo verde si è acceso ed in questo nuovo campionato di Serie B tornato a 20 squadre, la prima giornata formato “spezzatino” vede i canarini scattare dalla prima fila. Una posizione dovuta per una retrocessa che ha conservato tutti o quasi i suoi primattori della passata stagione, ad eccezione di Daniel Ciofani, giunto all’epilogo della sua storia d’amore con la maglia gialloblù e finito a cercare motivazioni e gol in una diretta rivale dei canarini. Un campionato orfano delle grandi piazze e che anche per questo si presenta sulla carta estremamente equilibrato. L’Empoli, che ha ceduto le sue stelle ma ne ha ingaggiate altre di pari livello, parte in pole position. Alle sue spalle nei pronostici ci sono le formazioni di due ex campioni del mondo alla svolta della loro seconda carriera sportiva, quella da allenatore. Nesta ed Inzaghi rispettivamente con Frosinone e Benevento, alla guida quindi di due società ambiziose, si giocano carte importanti per la loro reputazione. A Nesta manca ancora almeno un tassello, quello importantissimo dell’attacco (in queste ore si dovrebbe chiudere con il bomber croato Parzyszek) per quantificare il peso specifico della sua squadra, che intanto i pronostici danno in prima fila e per l’ex idolo di laziali e milanisti il primo compito difficile sarà quello di mantenere calmo l’ambiente. Perché la concorrenza è tanta. Al suo fianco partirà in griglia un altro ex iridato con grandi velleità di riscatto come Pippo Inzaghi sul ponte di comando del Benevento ed appena dietro la Cremonese degli ex canarini Soddimo e Daniel Ciofani. Alle loro spalle, le outsiders, Ascoli, Crotone, Pescara, Spezia e Perugia sono comunque vicinissime, con gli umbri che presentano in panchina il terzo campione del mondo della sfida, Massimo Oddo. Sarà anche un confronto generazionale tra allenatori, con Ventura che ha risposto presente a patron Lotito ed ha accettato la sfida con i giovani scalpitanti della B.

Come in ogni campionato di B, per la promozione le pretendenti dovranno trovare l’esplosione di un loro attaccante. Così Mancuso ad Empoli non dovrà far rimpiangere Caputo, il nazionale Under 20 Scamacca potrà fare la fortuna di un già di per se solido Ascoli, Tumminello quelle del Pescara e Iemmello quelle del Perugia. Poi ci sono nomi noti di ritorno, come quello di Maxi Lopez dal Brasile al Crotone per vivere una seconda gioventù agonistica e Cerci, chiamato da Ventura a dare esperienza e qualità alla Salernitana. Il Frosinone inizia con il Pordenone, neo promossa che in molti vedono come la possibile sorpresa per il doppio salto. In quest’ottica attenzione anche alla Juve Stabia, se al giovane mister Fabio Caserta daranno un altro attaccante di categoria potrà pungere più di qualcuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *