Motociclismo – Zaccardi, Vigilucci E Alonzi Alla “Boecourt-La Quaquerelle”.

In Svizzera gara ostica per i tre piloti del M.C. Franco Mancini 2000

Un suggestivo panorama montano della Svizzera, ha accolto i partecipanti alla quarta tappa del Hill Climb European Championship, ovvero il Campionato Europeo di Velocità in Salita e la gara era la “Boecourt-La Quaquerelle”. Il Moto Club Franco Mancini 2000 era presente con tre piloti: Marco Vigilucci (Aprilia RS250), Simona Zaccardi (Honda CBR600RR) e Williams Alonzi (Aprilia RSV1000). I tre piloti sono arrivati in terra elvetica motivati e fiduciosi, grazie anche all’ottima prestazione fatta registrare da Vigilucci alla Poggio-Vallefredda. Le prime avvisaglie di una gara quantomeno difficile, si avevano già al sabato, quando a pochi minuti dell’inizio delle prove libere, iniziava a piovere, Vigilucci e Zaccardi chiedevano subito il cambio gomme al meccanico Fabio Franceschini, ma questa operazione costava ai due la rinuncia al primo dei quattro turni di libere in programma, Alonzi invece non volendo rinunciare al turno partiva con le gomme da asciutto. Era appena terminato il primo turno di libere, quando un violento nubifragio flagellava il tracciato, mettendo in seria difficoltà gli organizzatori, che erano loro malgrado costretti ad annullare due turni di libere e riuscendo solo alle 18,30 a permettere lo svolgimento del secondo e ultimo turno della giornata. Era solo in questo turno che Vigilucci e Zaccardi riuscivano ad avere la prima presa di contatto con l’ostico tracciato. Nella notte la pioggia imperversava ancora e quindi domenica mattina la scelta delle rain era obbligata, i tre comunque riuscivano comunque a migliorare i loro tempi. Al pomeriggio, il tracciato asciugava e quindi i tre piloti del M.C. decidevano di montare le gomme da asciutto, in gara1 Vigilucci non riusciva a progredire in maniera significativa, mentre la Zaccardi iniziava invece a far vedere buone cose, per Alonzi la manche era disastrosa con la moto che inizialmente non partiva ed un taglio chicane poi, che gli comportava la squalifica. Anche in manche2 Marco Vigilucci non riusciva ad imprimere la svolta, confermando la scarsa confidenza con il tracciato, Simona Zaccardi invece migliorava ancora staccando un buon tempo che la portava a ridosso della zona podio, da dimenticare anche manche2 per Williams Alonzi che a metà tracciato pativa la rottura del rinvio del cambio. Insomma non c’è stato certo un rapporto idilliaco tra la Svizzera ed i piloti del M.C Franco Mancini 2000. Ora dopo questa quarta gara e quando ne mancano ancora due al termine, la situazione per i portacolori del sodalizio ciociaro è la seguente: Vigilucci nella 250GP è quarto a diciotto punti dal terzo, Zaccardi nella Supersport 600 è ottava e nella Superbike 1000 Alonzi occupa l’undicesima posizione. Prossima gara la Gragnana-Varliano ad inizio agosto in Garfagnana in provincia di Lucca.

                                                                                                                        Lucia Alonzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *