Pallacanestro – Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino, Stelle Marine spazzate via 73-57.

Parziali: 16-14; 23-16; 17-15; 17-12
Basket Cassino: Bullock 10, Aziz 3, Pagano 9, Fionda, D’Aguanno, Buzzacconi, Niccolai 11, Ceccarelli 26, Papa 12, Lena, Pignatelli 2. All. Nardone
Stelle Marine: Sanvitale 2, Ligas 3, Caracci 2, Bufano 2, Bedetti, Petrella, Guadagnini, Troiani 22, Amantini 8, Novarni 2, Lauria 7, Di Paolo 11. All. Pasquinelli

Se mai ci dovevano essere conferme sulla solidità della nostra formazione, ieri sera davanti ad oltre

250 tifosi, queste conferme sono arrivate e di conseguenza anche la quarta vittoria consecutiva e la  prima posizione in classifica anche se in coabitazione con altre due formazioni. Proprio una di queste formazioni, Scauri sarà la prossima avversaria domenica prossima, ma questa è tutta un’altra storia.

Coach Nardone temeva questa partita anche perché i lidensi si erano rinforzati in maniera importante, ha chiesto ai ragazzi di essere concentrati come non mai e alla fine è stato ripagato con moneta sonante nonostante momenti di confusione dovuti alla tensione della gara, vista la posta in palio. Alla grande tutto il collettivo con Ceccarelli su tutti, 26 punti per lui, 9/17 al tiro, 3/6 dalla lunetta , ma 6 rimbalzi difensivi, 1 palla rubata, 4 assist e ben 5 triple che hanno infiammato la casa del basket.

Pronti e via con i primi 4 possessi due per parte a vuoto, entrambe le formazioni sentono la tensione a sbagliano molto. Pagano infila 4 punti prima della tripla di Amantini. Cassino sbaglia molto dalla lunetta percentuali bassissime per i padroni di casa, la gara sembra già in mano ai locali ma la tripla di Ligas riporta sotto le stelle che chiudono il primo quarto sotto di 2 punti, 16-14.

Secondo parziale con Bullock e Papa propositivi, alla fine 11 per l’americano e prima doppia cifra per Papa che sta raggiungendo gli altri compagni a livello fisico, 12 per lui. Le stelle provano a rimanere in gara si affidano a Di Paolo ad Amantini che realizza due triple, Petrella arriva a tre falli creando problemi al coach ospite, cresce decisamente anche Ceccarelli che risponde per le rime segnando 12 punti a ripetizione. Cassino stordisce gli avversari vince il parziale e fissa il punteggio sul 39 a 30 prima del riposo lungo.

Terzo quarto con Di Paolo subito ad accorciare con una tripla chirurgica: molti i falli e le formazioni sono continuamente rivoluzionate, 4 falli per Bullock, per Papa 3 mentre gli ospiti hanno Petrella e Troiani con 3 falli. Gli arbitri sono costretti a sanzionare coach Pasquinelli con un fallo tecnico per reiterate proteste. Gara nervosa ma nei limiti della correttezza, Cassino sbaglia moltissimo dalla lunetta e coach Nardone si infuria, vuole massima concentrazione e determinazione. Lauria molto attesa la sua gara infila una tripla e il quarto si chiude 17-15 e parziale sul 56-45.

Ultimo parziale con Cassino tonico e in palla, Coach Nardone lascia in panca Aziz oggi spento e Bullock con quattro falli, stanno peggio le stelle che devono accusare due infortuni muscolari, speriamo di poco conto,per Ligas e per Troiani a cui auguriamo pronta guarigione, Ceccarelli e Niccolai fanno la voce grossa, il parziale di 11 a 0 nei primi 4 minuti del quarto allarga la forbice del vantaggio per Cassino che arriva a toccare anche il + 23. Nonostante questo c’è un tecnico anche per Nardone che catechizza i suoi sia in positivo che in negativo: lui vuole solo il meglio dai suoi ragazzi. Gara archiviata con gli under tutti in campo negli ultimi 90 secondi, Troiani il migliore per Ostia 19 per lui, Cassino vince anche il 4 parziale e fissa il punteggio sul 73-57 un + 16 che dà sicurezza ma non è stata una passeggiata anzi onore agli ospiti che hanno combattuto su ogni pallone ma oggi contro i ragazzi del presidente Pagano c’era poco da fare, bravi tutti.

Max Marzilli

Responsabile marketing e comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: