Motociclismo – Un successo la mostra statica motociclistica organizzata da Amsap e motoclub Perazzone..

Grande afflusso di pubblico. I mezzi sono stati esposti in Piazza Vittorio Veneto

Noi, di solito, in questo periodo dell’anno organizziamo il raduno dinamico Città di Biella” spiega Giuseppe Simonato, che fa parte sia dell’AMSAP che del Motoclub Perazzone; “quest’anno, per i motivi che tutti ben conosciamo, non è stato possibile farlo e allora ci siamo “inventati” questa Mostra Statica. Siamo contenti, ne è valsa la pena: abbiamo avuto un buon riscontro di pubblico!”.

Facciamo un passo indietro: dedicata ai mezzi dagli anni ’40 al 2000, l’esposizione si è tenuta sabato pomeriggio, 5 giugno 2021, dalle 12,00 alle ore 18,00, in Piazza Vittorio Veneto a Biella (Giardini Zumaglini, di fronte all’ex Standa). E’ stata promossa dalla sezione motociclistica dell’AMSAP (Auto Moto Storiche Alto Piemonte) e dal Motoclub Perazzone – Cavallini in collaborazione con le rispettive federazioni (cioè ASI, Automotoclub Storico Italiano, per l’AMSAP, e FIM, Federazione Motociclistica Italiana, per il Motoclub Perazzone) e in accordo con l’Amministrazione Comunale di Biella. 

Una ventina i mezzi esposti, di tutti i tipi e le fasce d’età. 

La moto più anziana è risultata la Gilera Sirio del 1932 175 cc. del Commissario Moto AMSAP Elio Barbero, seguita dalla Sertum BL 250 del 1939 di Simonato. Molta curiosità ha suscitato la Morini Occhiobello due tempi degli anni ’50 di Paolo Ciocchetti, un mezzo molto raro, di cui sono stati costruiti solo 30 esemplari; e poi la moto Bartali 170 del 1958, di proprietà di Bruno Galasso e una rara Innocenti Lambretta A del 1946, una delle prime costruite. Fra le moto più recenti da segnalare la bellissima Moto Guzzi Le Mans di uno dei soci del Moto Club Perazzone.

Massimo Gioggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: