Calcio – Commemoration Day Lilli Coiana- vince il Cus molise, Cassino secondo.

Il Cus Molise si aggiudica la quinta edizione del commemoration day organizzato al Campus della Folcara con un esagonale di calcio a cinque per omaggiare lo storico presidente del Centri Universitario Sportivo Italiano. I padroni di casa, ovvero il Cus Cassino, si sono distinti per le ottime prestazioni in tutte le gare e solo nella finalissima si sono dovuti arrendere, conquistando così un ottimo secondo posto e la medaglia d’argento. Sul terzo gradino del podio è salita la squadra del Cus Tor Vergata. Fuori dal podio sono rimaste Cus Roma La Sapienza, Cus L’Aquila e Cus Viterbo. Ma a vincere è stato soprattutto l’entusiasmo e la voglia di rendere ancora una volta omaggio al grande Lilli Coiana. Durante la cerimonia di premiazione al Campus Folcara erano difatti presenti i massimi vertici sportivi. Oltre al presidente del Cus Cassino Carmine Calce e al rettore dell’Unicas Giovanni Betta, a premiare le squadre sono stati: il segretario generale del Cusi Antonio Dima, il vice presidente del Cusi Giovanni Ippolito, il presidente della commissione tecnica del Cusi ingegnere Mauro Nasciuti e il segretario generale del Coni Roberto Fabbricini. A seguire c’è stata una commemorazione nella chiesa di Sant’Antonio e la giornata si è conclusa con una cena a cui ha partecipato anche il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli. Tanti i complimenti giunti a Carmine Calce e a tutto lo staff del Cus Cassino: «Ogni anno la manifestazione migliora sempre di più» hanno spiegato i partecipanti. Il rettore Betta non ha nascosto l’orgoglio: «Per noi è un grande piacere ospitare tutte le squadre della regione Lazio e non solo nel nostro ateneo per una piacevole giornata di sport. Non ho mai avuto il piacere di conoscere Coiana ma dalle vostre parole traspare tutta la passione che lui aveva per il Cusi e per lo sport in generale». Il presidente del Cus Carmine Calce, come sempre è stato un vulcano di nuove idee e già guarda al futuro. Tra il serio e il faceto, ricordando che fino all’anno scorso la kermesse era un quadrangolare confinato solo alla Regione Lazio, dice: «Quest’anno siamo sei squadre e tre regioni, l’anno prossimo potremmo arrivare anche a 12 squadre». Fabbricini ha concluso: «Complimenti a tutti i ragazzi, questo è lo spirito più giusto con il quale si poteva ricordare Lilli Coiana». Su tutti ha chiosato Dima: «Carmine, tu dici 12 squadre? Per me possono essere anche 24!». Poi il segretario generale del Cusi ricordando l’amico Lilli Coiana si è molto emeozionato: “Insieme – ha ricordato – anche quì a Cassino in occasione dei Cnu anniamo vissuto con Lilli dei momenti bellissimi, resterà per sempre nel cuore di tutti noi”.

Alberto Simone

Ufficio stampa e comunicazione Cus Cassino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: