Ciclismo – Giro d’Italia – Koen Bouwman vince la diciannovesima tappa del giro D’italia. Richard Carapaz e’ ancora in maglia rosa.

Santuario di Castelmonte, 27 maggio 2022 – Koen Bouwman (Jumbo-Visma) ha vinto la diciannovesima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Marano Lagunare-Santuario di Castelmonte di 177 km.
Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè).

Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Koen Bouwman (Jumbo-Visma) – 177 km in 4h32’55’’, alla media di 39.133 km/h
2 – Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl Team) s.t.
3 – Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè) a 3″

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 3″
3 – Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious) a 1’05”

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Juan Pedro Lopez (Trek – Segafredo)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Koen Bouwman (Jumbo-Visma)ha dichiarato: “Dopo aver vinto a Potenza ho detto che qualsiasi cosa sarebbe arrivata di lì in poi sarebbe stata un bonus. Oggi ho corso per i punti della Maglia Azzurra e sono felice di averla quasi blindata. Sapevo che l’ultima curva era a gomito ma non immaginavo così tanto. Ho dovuto anche frenare ma fortunatamente ero nella posizione migliore e trovarmi là mi ha permesso di vincere. Sono felicissimo.” 

La Maglia RosaRichard Carapaz (Ineos Grenadiers) subito dopo l’arrivo ha detto: “E’ stata una tappa dura. E’ un peccato avere perso Richie Porte nelle prime fasi di corsa ma la squadra ha fatto un grande lavoro con Pavel Sivakov che è in formissima. La lotta per il Giro è emozionante, siamo tre corridori allo stesso livello. Vedremo come andrà domani, accetterò qualsiasi risultato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: