Ciclismo – Giro d’Italia – Dries De Bondt vince la diciottesima tappa del giro D’italia  Richard Carapaz e’ ancora in maglia rosa.

Treviso, 26 maggio 2022 – Dries De Bondt (Alpecin-Fenix) ha vinto la diciottesima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Borgo Valsugana-Treviso di 156 km.
Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Edoardo Affini (Jumbo-Visma) e Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost).

Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Dries De Bondt (Alpecin-Fenix) – 156 km in 3h21’21’’, alla media di 46.486 km/h
2 – Edoardo Affini (Jumbo-Visma) s.t.
3 – Magnus Cort Nielsen (EF Education-EasyPost) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 3″
3 – Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious) a 1’05”

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Juan Pedro Lopez Perez (Trek – Segafredo)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Dries De Bondt (Alpecin-Fenix)ha dichiarato: “Io e miei compagni di fuga abbiamo fatto una grande tappa, siamo riusciti a tenere il gruppo lontano per giocarci il successo allo sprint. Nel finale sapevo di dover tenere d’occhio in particolar modo Magnus Cort Nielsen che è un corridore molto veloce. E’ la mia prima vittoria in un Grande Giro, non ci credo. Una giornata da sogno.” 

La Maglia Rosa Richard Carapaz (Ineos Grenadiers), subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “E’ stata una giornata di calma relativa, siamo andati molto forte. Ho controllato sempre la posizione di Landa e Hindley, avevo timore di possibili buchi. Voglio difendere la Maglia Rosa fino alla fine, ho fiducia nei miei mezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: