FrosinoneCalcio – Pensieri & Parole –“Accanimento psicologico per portare a casa il risultato”. Stirpe lo chiede; la squadra esegue.

Di Alessandro Biagi
Lo aveva chiesto il presidente Maurizio Stirpe nell’intervista rilasciata al programma BMovie su ExtraTv alla vigilia del preliminare playoff. ”Accanimento psicologico per portare a casa il risultato“, queste le parole del Patron giallazzurro trasformatesi un un autentico innesco per far deflagrare tutta la potenza reattiva di Ciano e compagni. Il risultato nello sport di squadra è spesso questione di chimica. La chimica vale più di moduli, tattica ed a volte anche dei campioni. Quelle parole hanno provocato la reazione di un gruppo che, messo con le spalle al muro, ha saputo reagire da grande squadra. Una tradizione per le squadre giallazzurre che storicamente, nel momento del bisogno, hanno sempre saputo tirar fuori cuore ed orgoglio. Commentando a freddo lo storico 2-3 del Tombolato non possono non venire in mente quelle parole e l’importanza di saper parlare nel momento giusto con i giusti toni. Questo pregio non lo si può disconoscere al presidente Stirpe che ha dato una sferzata decisiva ai suoi uomini. Ci piace ora pensare che quelle parole riecheggino ancora tra le mura degli spogliatoi come monito per proseguire in una missione appena iniziata.
Lo aveva chiesto il presidente Maurizio Stirpe nell’intervista rilasciata al programma BMovie su ExtraTv alla vigilia del preliminare playoff. ”Accanimento psicologico per portare a casa il risultato“, queste le parole del Patron giallazzurro trasformatesi un un autentico innesco per far deflagrare tutta la potenza reattiva di Ciano e compagni. Il risultato nello sport di squadra è spesso questione di chimica. La chimica vale più di moduli, tattica ed a volte anche dei campioni. Quelle parole hanno provocato la reazione di un gruppo che, messo con le spalle al muro, ha saputo reagire da grande squadra. Una tradizione per le squadre giallazzurre che storicamente, nel momento del bisogno, hanno sempre saputo tirar fuori cuore ed orgoglio. Commentando a freddo lo storico 2-3 del Tombolato non possono non venire in mente quelle parole e l’importanza di saper parlare nel momento giusto con i giusti toni. Questo pregio non lo si può disconoscere al presidente Stirpe che ha dato una sferzata decisiva ai suoi uomini. Ci piace ora pensare che quelle parole riecheggino ancora tra le mura degli spogliatoi come monito per proseguire in una missione appena iniziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: