Motori – Il mitico circuito di Spa-Francochamps accoglie la serie internazionale BOSS GP.

Girare e disputare una gara sul mitico circuito belga di Spa-Francochamps è come discutere una tesi di laurea in quella che a tutti gli effetti può essere considerata l’”università dell’automobilismo”. Un circuito da brivido, con un solo nome, quello dell’”Eau Rouge” che stimola la fantasia dei tifosi e fa venire i brividi a chi deve percorrerlo. Tra i protagonisti del secondo round della serie Boss GP nel prossimo week end di gare, ci sarà anche Luca Martucci in gara con i colori della Tirrena Racing su una fiammante Dallara GP2 del team MM International Motorsport.

Dopo il podio conquistato in gara-1 ad Imola e le vicissitudini di gara-2, il pilota laziale punta alla gara belga per consolidare quanto di buono fatto nelle prove di qualificazione della gara romagnola con la pole position conquistata e, questa volta, il contesto sarà ancora più prestigioso, con la serie tedesca DTM che sarà ospitata nello stesso week end di gare:

LUCA MARTUCCI: “Arrivo a Spa su una pista per me sconosciuta e che rappresenta una delle più selettive e belle dell’intero panorama internazionale. Ci siamo allenati al simulatore, ma scendere in pista ed affrontare l’Eau Rouge a quasi trecento all’ora, con punte di velocità che supereranno di gran lunga i 320 km/h non sarà facile, anche se molto entusiasmante per noi piloti. E’ una pista lunga, che non permetterà la minima sbavatura e sulla quale bisognerà trovare subito il giusto set up e un buon ritmo. Arriviamo in Belgio con la giusta concentrazione e con la consapevolezza che con il mio team stiamo facendo un ottimo lavoro”.

BOSS GP Championship 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: