Il Personaggio – Gabriele Ciotoli – si racconta…

19388649_10210087870415701_5894844586387558492_o-2Non ancora trentenne Gabriele Ciotoli, classe 1991è nell’automobilismo da sempre, ha una passione radicata nel tempo per il motosport e per il mondo dei motori in particolare per i rallye. Nella vita quotidiana, è addetto alla logistica  presso una azienda del capoluogo ciociaro, tifosissimo di Therry Neuville, sogna per il 2021 di poter uscire dai “patri confini” per disputare un paio di gare del Ircup.

Come ti sei avvicinato?

L’inizio della mia passione per i rally e per i motori in generale sicuramente lo devo a mio padre, Francesco. Papà, un commissario di gara della AUGF un associazione sul campo di gara da oltre 30 anni. Da bambino, ogni volta che mio padre fosse impegnato in servizio in una competizione io ero li, con lui “a bordo strada”. Era una gioia immensa ammirare quelli che per me erano gli eroi di zona e non.

Un sogno che esplode nel 2013?

Ogni volta da bambino e poi da adolescente di ritorno da una gara, fantasticavo di provare almeno una volta questo meraviglioso sport. Sogno che sono riuscito a realizzare solamente nel luglio del 2013 questo nel rally di casa. Un rally, molto sentito da tutta la popolazione,una gara attesa tutto l’anno.

La tua prima gara come andò?

Nonostante l’amaro ritiro per problemi tecnici alla macchina è stato emozionante. Dopo il primo anno di noleggi, decisi di fare uno sforzo ed acquistarne una.

Il tuo 2019 come lo giudichi?

Ottimo! Grazie alle vittorie del Rally Terra di Argil (1° di classe – 1° di gruppo – ed 11° assoluto), del Rally della Ciociaria (1° di classe – 3° di gruppo – 9° assoluto), e del secondo posto del Rally di Sperlonga (2° di classe – 4° di gruppo – 31° assoluto), purtroppo non è mancato il ritiro. Questo è avvenuto per problemi tecnici al Rally Di Pico quando conducevamo la classe con ampio margine, ma le gare sono fatte di ritiri, anche se in primo istante sono rimasto molto deluso dell’accaduto. Grazie a questa serie di risultati, nel 2019 sono stato vincitore assoluto del campionato sociale Aci-Frosinone oltre che vincitore di classe N2 del Trofeo Rally Lazio 2019,una piccola soddisfazione per i tanti sacrifici che uno affronta per partecipare alle gare.

Un grazie a chi?

Ringrazio ovviamente i miei amici e navigatori Alessandro Iacovacci, Tiziano Tino ,Vincenzo Pietrobono, il mio meccanico Moreno Cardolini (MMotors), la mia famiglia ed i miei amici che mi seguono sempre in ogni occasione.

 

S.P.
ciotili11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: