Calcio – Ceccano beffato da D’Avino, annullato gol regolare a Cipriani.

PROMOZIONE-GIRONE D – ROCCASECCA – CECCANO 1-0

ROCCASECCA: Rossignuolo, Rocco, Zonfrilli, Cucchi (41’ st Gelfusa), D’Avino, Schettino, Cerrone, Grossi (32’ st Di Vaia), Agostino (32’ st Lombardi D.), Lombardi M., Baglione (51’ st La Porta).   A disposizione: Viola, Vicalvi, Di Vizio, Ricci, Gargiulo.Allenatore: Pittiglio.

CECCANO: Micheli, Protani D., Bignani, Casalese, Tiberia (29’ pt Carlini E.), Fratini (24’ st Tarquini), Marcucci (7’ st ProtaniM.), Pompili (16’ st Cipriani), Compagnone, Fiaola, Carlini A.  A disposizione: Stella, Padovani, Pasin, Pagliaroli. Allenatore: Carlini M.

Arbitro: Ercole di Latina.

Marcatore: 25’ pt D’Avino.

Note: espulso al 35’st Tarquini per proteste; ammoniti Baglione, Marcucci, Fratini, Cipriani, Carlini A. e Protani D.

ROCCASECCA – In attesa di recuperare la gara contro l’Anitrella, rinviata domenica scorsa per il maltempo e valida per la terza giornata di ritorno del girone D del campionato di Promozione, il Ceccano cade per la dodicesima volta (undicesima di fila fuori casa), questa volta di misura al “Battista” al cospetto di un Roccasecca che così si tira momentaneamente fuori dai playout. Dove invece si ritrovano sempre più impelagati i rossoblù.

Quella contro la formazione di Pittiglio è stata una gara condotta molto bene nei primi minuti dai rossoblù. Poi proprio nel momento migliore degli ospiti sono i padroni di casa a passare grazie ad un tiro fortunoso di D’Avino che inganna Micheli. Ottima la reazione del Ceccano ma le conclusioni di Alessio Carlini e Compagnone non trovano fortuna. Nella ripresa ci prova in tutti i modi la squadra di Mirco Carlini e va vicina al pareggio in più di un’occasione con i padroni di casa a difendersi con le unghie e con i denti. Al 36’ realizza un bellissimo gol Cipriani con il pallone che supera la linea di porta ma il direttore di gara inspiegabilmente fa proseguire ed espelle Tarquini per proteste. Finisce così 1-0 per il Roccasecca e Ceccano ancora una volta battuto lontano dal Popolla”. Ed ora per i rossoblù, in attesa, come detto, del recupero con l’Anitrella, ci sarà l’impegno interno contro il fanalino di coda Alatri. Un‘occasione e da non mancare con la vittoria che darebbe ancora un senso a questo campionato condotto fino ad oggi tra alti e bassi e soprattutto con un rendimento disastroso fuori delle mura amiche.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: