Calcio – Ceccano non concretizza e viene “sbranato” dalla Lupa.

PROMOZIONE-GIRONE D – CECCANO-LUPA FRASCATI 0-2

CECCANO: Micheli, Protani D., Tiberia (1’ st Pompili), Padovani (41’ st Carlini E.), Cipriani (21’ st Fratini), Casalese, Marcucci, Protani M. (30’ st Pasin), Tarquini (30’ st Compagnone), Faiola, Carlini A. A disposizione: Gilussi, Pagliaroli, Dugsin.Allenatore: Camillo.

 LUPA FRASCATI: Mennini, Galassini, Cortese (30’ st Vasari), Fortunato, Carnevali, Ferri, Pompili F., De Vecchis, De Masi (17’ st Santopadre), Pompili G., Muzzi. A disposizione: Antonini, Pace L. Dalessio, Fei, Amantini, Sebastiani.Allenatore: Pace F.

 Arbitro: Capponi di Latina.

Marcatori: 25’ st Ferri, 29’ st (rig.) Muzzi.

Note: espulso al 20’ st Casalese per doppia ammonizione; ammoniti Cipriani, Tarquini, Compagnone, Faiola, De Masi, Carnevali, Ferri e De Vecchis, spettatori 200 circa; angoli 5-2; recupero: 1’pt, 3’ st.

Camillo Pasquale
Camillo Pasquale

CECCANO – Perde partita e imbattibilità interna il Ceccano al cospetto della Lupa Frascati nella prima giornata di ritorno del girone D del campionato di Promozione. Un ko che compromette sempre più le possibilità di salvezza diretta da parte dei rossoblù, distante comunque solo due lunghezze, visti i risultati di giornata. Una gara quella contro i castellani che, sin dai primi minuti, nonostante le tante assenze, vede i padroni di casa in avanti e ospiti che badano solo a difendersi. Già al 12’ viene commesso un dubbio fallo in area su Cipriani ma il direttore di gara sorvola. Clamorosa la palla gol al 26’: batti e ribatti nell’area della Lupa Frascati, sfera che arriva sui piedi di Manuel Protani, sinistro al volo a colpo sicuro, ma sulla linea di porta libera un difensore. Prima frazione di gioco che si conclude sul nulla di fatto. Nella ripresa la svolta arriva al 20’, proprio nel momento migliore dei rossoblù. Casalese in disimpegno si fa rubare palla e commette fallo da giallo; già ammonito è costretto a lasciare i compagni in dieci. Una volta in superiorità numerica la squadra di Pace alza il baricentro del proprio gioco e, cinque minuti dopo, passa in vantaggio. Batte una punizione Carnevali, stacca di testa Ferri che insacca. I giallorossi raddoppiano e chiudono la gara poco prima della mezz’ora su calcio di rigore assegnato per fallo su Muzzi e trasformato dallo stesso attaccante figlio d’arte. Archiviato questo match ora Padovani e compagni sono attesi domenica prossima alle ore 11,00 al “San Marco” al cospetto della capolista Città di Monte San Giovanni Campano. Pronostico decisamente chiuso, anche se è pur sempre il campo ad emettere il suo verdetto. Trattandosi di un derby e nonostante l’emergenza per le tante assenze, i rossoblù hanno quindi però tutto da guadagnare, unito ad orgoglio e cuore da gettare oltre l’ostacolo.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920

(foto Angelo Mattone)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: