L’intervista – Luca Santoro, giovane pilota di Ceccano si racconta.

 “Pronto a cogliere altre gioie e soddisfazioni”

Sta decisamente bruciando le tappe Luca Santoro, 29enne pilota di rally, nativo di Ceccano dove vive e lavora, e a giorni prossimo a diventare anche neo papà. La passione per lo sport gli è stata tramandata dalla famiglia, in particolare da nonno Mario Aversa, grande ciclista campione italiano amatoriale di ciclocross, fratello di Mimmo, ex presidente del Ceccano calcio. “Sin da bambino mi sono interessato di sport, di motori in particolare – esordisce Luca Santoro – Dopo aver partecipato da adolescente a qualche gara di Kart, dal 2012 ho iniziato a gareggiare nei Rally. La prima volta è stata a febbraio 2012 in quello della Ciociaria dove non mi sono classificato, ma è stato utile per iniziare a fare esperienza. Poi, con quello del Molise, è cominciato il percorso che mi ha permesso di scalare posizioni e accumulare esperienza. Ho gareggiato in varie classi, come la N2, l’A6 e la S.1600, guidando soprattutto una Mitsubishi Evo9 che, ad oggi, è la mia vettura ufficiale. Debbo anche precisare che, fino al 2016, ho avuto come navigatore Maurizio Buono e attualmente al mio fianco c’è invece Carmen Grandi”.

Mitsubishi-Santoro.jpgL’anno scorso è arrivato anche il primo significativo risultato a livello nazionale? “Ho vinto l’International Rally Cup nella classe R4 che prevedeva quattro prove. In questa speciale e importante competizione sono arrivato primo nel Rally Lirenas a Cassino, terzo nel Rally del Taro a La Spezia, secondo al Rally del Casentino a Betonia in provincia di Lucca, e infine di nuovo primo e pertanto nel decisivo Rally della Valtellina a Sondrio. Nel corso della passata stagione ho centrato il quinto posto assoluto nel Rally della Ciociaria, ottavo assoluto nella Contea di Ceccano e decimo assoluto nel Rally di Sperlonga. Naturalmente sono sempre salito sul gradino più alto nella classe R4. In questo primo scorcio di stagione ho partecipato al Rally Terra di Argil con il quarto posto assoluto. Debbo anche precisare che attualmente occupo la quinta posizione nella Coppa Italia Rally, oltre ad essere naturalmente al primo posto in R4. Non c’è che dire, il 2018 è stato un anno fantastico”.

Prossimi appuntamenti? “L’8 e il 9 giugno prossimi sarò a Sala Consilina in provincia di Salerno per il Rally Val Pista. Sarà un test molto importante in vista del Rally Roma Capitale in programma dal 19 al 21 luglio prossimi. Tutti appuntamenti che mi vedranno impegnato sul territorio nazionale con l’obiettivo di migliorare quanto fatto di buono nel 2018”.

Doverosi infine anche i ringraziamenti? “Intanto un pensiero speciale va alla mia compagna Nicoletta Pranu – conclude Luca Santoro – perché, fra qualche giorno, mi permetterà di diventare papà. E poi la mia famiglia, soprattutto papà Enzo e mamma Tomassina, oltre al mio fratellone Giorgio il quale sta iniziando a gareggiare seguendo le mie orme e i miei consigli. Non vanno dimenticati nemmeno i tanti sponsor che mi supportano, oltre alla “ML Garage”, una scuderia all’altezza sia per il controllo che il collaudo delle vetture impegnate nei rally ai quali partecipo”.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *