Arti Marziali – Misserville e Cerroni sul gradino più alto.

Sino stati 17 gli atleti pontini e ciociari presenti a questo evento. La soddisfazione del Maestro Nicolia e il grande suppoto dell’avvocato Bracaglia

Sabato e domenica scorsi si è svolto a Roma il Ni-kko Roma open, torneo internazionale di Taekwondo, che ha visto impegnati 479 atleti di 54 scuole appartenenti a 14 nazioni quali: Cipro, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Italia, Olanda, Norvegia, Polonia, Slovenia e Spagna.  Per l’Italia era presente anche il Gruppo Sportivo “Team Caiazzo Kanda FMK, capeggiato dal Master Carmine Caiazzo, 8° Dan Taekwondo ITF, primo campione mondiale italiano di disciplina ad Atene 1987, coach della nazionale per oltre dieci anni ed ora presidente della FITAE-ITF, Responsabile Nazionale del Settore Arti Marziali ASI, Direttore Tecnico della Palestra M. Caiazzo di Terracina, affiancato dalla Maestra Catia Savarese, “Palestra M. Caiazzo”, e dal Maestro Gianluca Nicolia, Direttore Tecnico della Scuola Arti Marziali Kanda. Hanno deciso di partecipare con 17 atleti selezionati nelle due scuole marziali. Gli  atleti coinvolti per essere impegnati nelle diverse specialità e categorie sono per la Palestra M. Caiazzo di Terracina: Simone Cariani 8 anni, Lorenzo Cervelloni 8 annim Daniel Di Carlo 13 anni, Massimo Caiazzo 17 anni, Davide Chiocca 16 anni, Samuele Belviso 13 anni, Federico Onori 14 anni;, Per il Dojo Kanda di Ceccano hanno partecipato invece: Noa Nicolia 15 anni, Iano Nicolia 13 anni, Luca Cerroni 12 anni, Massimiliano Tiberia 15 anni, Alice D’Amico 15 anni, Nadim Alsuleiman 13 anni, Simone D’Amico 10 anni, Ludovico Romano Misserville 7 anni, Filippo Di Stefano 13 anni, Chantal Giovannini 10 anni.

L’alto livello degli atleti presenti, ha messo a dura prova le abilità del sodalizio “Terracina-Ceccano” che, malgrado la poca esperienza (alcuni atleti erano alla loro prima competizione) non sono stati da meno dei loro avversari veterani, mostrando caparbietà e tenacia, capacità e senso di gruppo, che ha permesso loro di fare la differenza. La giornata di sabato ha visto impegnati nelle forme le atlete Noa Nicolia e Alice D’Amico, che appartenenti alla stessa categoria, si sono viste fermare entrambe in semifinale e costrette a confrontarsi per il 3° e 4° posto dove la maggiore esperienza di Noa Nicolia ha fatto la differenza ma entrambe hanno festeggiato il bronzo guadagnato. Nella stessa giornata si sono cimentati nel combattimento Massimo Caiazzo, alla sua prima esperienza assoluta con all’angolo nelle vesti di coach il papà Master Carmine Caiazzo, che lo ha portato in finale, e malgrado gli sia sfuggito l’oro per un punto si è detto soddisfatto per il traguardo raggiunto. Nel tatami accanto l’atleta Davide Chiocca, anche lui esordiente, si è fermato in semifinale conquistando il 4° posto assoluto. Massimiliano Tiberiam già argento per il combattimento ai campionati italiani, dopo aver conquistato il 5° posto alle forme, ha confermato il suo ottimo stato fisico ottenendo in combattimento un bellissimo 3° posto che gli è valso il bronzo. Nellagiornata di domenica la prima a scendere sul tatami è stata Chantal Giovannini nelle prove di forme e si è dovuta arrendere in semifinali conquistando il 4° posto che comunque non ha rattristato la già neo campionessa italiana nelle forme fresca di titolo conquistato solo un mese prima. Poi è stata la volta di  Ludovico Romano Misserville, il quale, dopo la prima delusione nelle forme (6° posto), malgrado un’ infortunio rimediato nelle fasi eliminatorie, ha conquistato la finale in combattimento a denti stretti, ma malgrado la caparbietà l’infortunio non gli ha dato tregua costringendolo ad un combattimento di gestione ed accontentarsi dell’argento. Splendida prova anche dell’altro giovanissimo Simone D’Amico, 5° alle forme e appena giù dal podio nel combattimento con un 4° posto che sa d’amaro vista  l’ottima gestione di combattimento con un avversario molto preparato che poi ha conquistato l’oro. Ottime sono state anche le prestazioni dei terracinesi Simone Cariani, il quale, con una bellissima finale, ha conquistato il bronzo nelle forme,  per poi fare un 4° posto nel combattimento dove avrebbe meritato di più, mentre Lorenzo Cervelloni, l’ altro giovane del Master Caiazzo, dopo una prova in sordina nelle forme con il 6° posto, si è rifatto nei combattimenti guadagnando un bellissimo argento; la musica non cambia salendo di categoria, dove gli alfieri terracinesi Daniel De Carlo e Samuele Belviso, nella stessa categoria, dopo aver sbaragliato nelle fasi eliminatorie, si sono giocati i primi due posti in una finale avvincente conquistando rispettivamente oro e argento, L’altro esordiente del gruppo di Terracina Federico Onori, malgrado l’ottima preparazione, si è dovuto accontentare del 4° posto nel combattimento, dove è stato tradito dall’emozione dell’esordio; a conferma dell’ottimo lavoro sinergico svolto dai coach Caiazzo-Nicolia, la musica non cambia con gli altri atleti ceccanesi. Apre le danze Filippo Di Stefano, impegnato nella sua prima gara che conquista l’argento nelle forme, unico impegno per lui in questo evento. Poi è stata la volta di Iano Nicolia che dopo essersi qualificato al 5° posto nelle forme, si è rifatto nella categoria +60 kg nel combattimento, dove con un totale controllo dei combattimenti nelle fasi eliminatorie e con il KO tecnico in finale conquista l’oro. Dopo è stata la volta degli atleti Nadim Alsuleiman e Luca Cerroni dove nelle forme in diversa categoria raggiungono entrambi il 5° posto, mentre nel combattimento entrambi nella categoria -54 kg, con rispettivamente al proprio angolo Noa Nicolia e Iano Nicolia in qualità di coach, dopo aver dominato le fasi eliminatorie, si sono trovati a contendersi il gradino più alto del podio in un combattimento sul filo del punto, vinto da Luca Cerroni, ma per la gioia dell’intero gruppo Caiazzo-Nicolia che si è confermato vincente oltre ogni più rosea aspettativa.

Il Maestro Nicolia, Direttore Tecnico del Kanda Aikido Scuola Arti Marziali di Ceccano, si dice soddisfatto dei risultati ottenuti, frutto del sodalizio con il Master Carmine Caiazzo che una volta a settimana ospita a Terracina il gruppo ceccanese, curandone gli   aspetti più tecnici, e fornendo allo stesso Nicolia spunti di lavoro. A tale proposito, oltre ad un ringraziamento speciale alla Maestra Catia Savarese, il Maestro Nicolia ha voluto ringraziare il Maestro, Dirigente Nazionale Asi, avvocato Fabio Bracaglia che è stato padrino e artefice del sodalizio Terracina-Ceccano, Caiazzo-Nicolia. Lo studio del Taekwondo ITF nel Dojo Kanda, fa parte del progetto di sviluppo del sistema Free Martial Kombat, arricchendo le nozioni formative degli atleti stessi che, oltre al Taekwondo, praticano Aikido e Kick Boxing sempre sotto la guida del Maestro Nicolia e del Master Caiazzo. Appena il tempo di festeggiare e subito pronti per la preparazione al prossimo evento, che vedrà impegnati i giovani atleti all’appuntamento del prossimo  7 aprile a Terracina con il Torneo Open Taekwon-Do Itf “The Anxur Battle” di livello internazionale dove i ragazzi andranno a cercare conferme.

Tommaso Cappella-Ufficio stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: