Baseball – Rimpatriata delle ragazze “terribili” del softball Ceccano.

CECCANO – Ritrovarsi e ricordare per rivivere bei momenti di sport e socializzazione. Simpatica rimpatriata delle ragazze “terribili” del softball Ceccano, capitanate da Giovanna Santodonato. Le atlete rossoblu degli anni “70 e “80 si sono ritrovate presso il ristorante Brigadon per trascorrere qualche ora insieme e, soprattutto, per ripercorrere i momenti sportivi e non della loro carriera. Primi anni “70, nasce il Baseball a Ceccano, grazie alla curiosità di alcuni giovani che avevano conosciuto questa disciplina mentre svolgevano il servizio militare presso la base Nato di Gaeta. Un gruppo di amici quindi cominciò grazuie all’impegno di Peppino Popolla, Franco Fantauzzi, Mauro Scarsella e tanti altri. Durante un’esibizione a Ceccano tra il Rimini e la Roma nacque più interesse da parte dei ragazzi. Grazie alla presenza di un dirigente americano dell’Annunziata , tale Gilbert Meldrum, venne allestita nel 1975 anche la squadra femminile, la “Gulf Girl Ceccano”. Successivamente, per dissidi interni, nel 1977 si formò la “Ascorioles” che rilevò tutte le ragazze. Si proseguì per una decina di anni con alterne soddisfazioni, vincendo il campionato Juniores e disputando il torneo di B. Le squadre erano allenate prima da Mauro Scarsella e successivamente dalla lanciatrice nazionale Antonietta Cardillo, con il supporto dirigenziale di Franco Fantauzzi, Peppino Popolla, Domenico “Mimmo” e Carmine Tiberia.

La tortaTornando alla giornata trascorsa presso il Brigadon di Ceccano, erano presenti in 35. Per gli anni “70: Angela Spagnoli, Patrizia Aversa, Pierangela Ruspandini, Lorena Geremia, Angelina Tiberia, Nazarena Pistilli. Della rosa facevano parte anche Agnese De Nardis, Monica Savoni, Silia Del Brocco e la compianta Vittorina Aversa. Per gli anni “80 erano presenti, oltre alla citata Giovanna Santodonato, anche Franca Aversa, Antonella Pizzuti, Rossana Giovannone, Laura Fratini, Michelle De Santis, Angela Loffredi, Vincenzina Tiberia, Tania Teresa Pizzuti, Felicetta Tiberia, Luaciana Capuano, Maria Celenza, Piera Tiberia, Vittoria Loffredi, Luigina Mattone e le più piccoline di allora che vinsero il campionato Juniores Barbara Di Pofi, Ida Tiberia, Marisa Celenza e Annarita Micheli. Facevano parte dell’organico anche Patrizia Spinelli, Lorena Ardovini, Flaviana Del Brocco, Patrizia Manfurro e Giuseppina Tiberia.

Ed è proprio Giovanna Santodonato, che ha mosso i primi passi proprio a Ceccano per poi militare in serie A con la Roma scudettata con cui ha disputato anche la Coppa dei Campioni, a spiegare i motivi di questa iniziativa e rievocare quel periodo che ha visto protagoniste queste ragazze. “Intanto il mio primo pensiero va a Giuseppe “Pinetto” Bonanni – sono le sue prime parole – Lui è stato artefice e protagonista assoluto dei momenti salienti e significativi di due discipline come il baseball e il softaball a Ceccano per oltre 50 anni. E’ bene ricordare che sotto la sua presidenza la squadra maschile è stata finalista in Coppa Europa. Al lui si deve anche la realizzazione del campo di gioco di Via Passo del Cardinale. Dopo tanti anni mi sono fatta quindi promotrice, insieme ad altre amiche, di questa rimpatriata delle artefici di quegli anni. Per quanto mi riguarda, sin da bambina mi è piaciuto questo sport che poi ho praticato a buoni livelli. E questo anche grazie alla squadra softball di Ceccano. Oggi resta solo il rammarico – conclude Giovanna Santodonato – che, per mancanza di fondi, non si riesca a ridare lustro a questa disciplina. Però qualcosa bolle in pentola e chissà…”

Tommaso Cappella-Ufficio stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: