Il Personaggio – Intervista a Tiberia Moreno.

Per amore della sua Ceccano ha scelto di tornare a vestire la maglia rossoblu Moreno Tiberia, esperto ed eclettico difensore centrale. Dopo le esperienze in Eccellenza e Promozione con squadre come Arce, Alatri e Pro Calcio Lenola, anche per motivi di lavoro, ha deciso di tornare alla base. Oltre a far coppia nel reparto arretrato con un’altra “bandiera” rossoblu come il tecnico-giocatore Alessandro Padovani, ha anche ereditato la fascia di capitano, alternandosi con Daniele Colafrancesco. Dopo tre vittorie di fila, domenica il Ceccano ha colto un punto sul difficile campo del Castro dei Volsci. “Diciamo che si tratta di un risultato molto positivo – esordisce il difensore rossoblu – Le condizioni del terreno di gioco hanno un tantino limitato la nostra manovra e abbiamo disputato una gara più sul versante agonistico che tecnico. Quello di Castro è comunque un campo difficile e molte squadre faranno fatica per uscirne indenni. Faccio quindi i complimenti alla squadra di Caracci perché ha messo in mostra buone trame di gioco e ottime individualità che già conoscevamo”.

Un punto che consente anche di restare in prima posizione, visti i risultati di giornata? “In effetti il Tecchiena, che alla vigilia aveva i nostri stessi punti, non è andato oltre il pari a Sant’Andrea sul Garigliano, mentre il San Giovanni Incarco ha diviso la posta in palio tra le mura amiche con il quotato Atletico Pofi. Siamo solo alla quarta giornata e i valori devono ancora emergere, anche se le squadre indicate tra le favorite non stanno deludendo le attese”.

E domenica prossima si torna al “Dante Popolla”. Arriva lo Sport Virtus Guarcino? “E’ una squadra da tenere nella massima considerazione. Tra le sue fila militano tanti elementi che hanno giocato con me nell’Alatri. Domenica si è fatto superare tra le mura amiche dallo Sporting Pontecorvo. Cercheranno quindi il riscatto. Noi però dobbiamo far valere la legge del “Popolla”. Ma occorrerà la massima concentrazione e determinazione perché nessuno ti regala niente”.

I tifosi rossoblu ancora una volta determinanti? “A Castro ci hanno seguiti in massa – conclude Moreno Tiberia – Loro rappresentano il nostro dodicesimo uomo in campo. Per questo anche da parte mia l’invito è quello di essere presenti anche domenica prossima per il match con il Guarcino. Noi ce la metteremo tutta per tornare alla vittoria e regalare loro un’altra gioia”.

Da registrare infine che, nella giornata di sabato scorso, anche Federico Celli, esterno destro, classe ’95, torna a vestire la maglia del Ceccano. Il giocatore era svincolato, dopo aver disputato l’anno scorso la prima parte di stagione con il Città di Anagni.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: