Opes – Opes Frosinone e il Comitato Italiano Paralimpico-Cip Lazio.

Ferrante-Buschini-ColaTra le tante iniziative che sta portando avanti l’Opes provinciale presieduta da Massimetto Armellini, c’è anche il Comitato Italiano Paralimpico-Cip Lazio. In particolare tanti ragazzi disabili svolgono attività calcistica e vengono seguiti da tecnici specializzati presso la struttura di Corso Lazio messa loro a disposizione dall’Opes stessa. Naturalmente tutto questo è possibile grazie anche all’impegno e al lavoro che sta portando avanti Eliseo Ferrante, delegato provinciale del Comitato Italiano Paralimpico-Cip Lazio e da anni in prima linea per creare un vera e propria rete che racchiuda tante discipline sportive. Proprio con lui quindi si fa il punto della situazione in vista dell’avvio di tutta l’attività, in particolare presso l’impianto di Corso Lazio. “Da anni ci stiamo battendo per una vera e propria integrazione che possa vedere impegnati i nostri iscritti nelle varie attività sportive e non solo – esordisce Eliseo Ferrante – In particolare stiamo coinvolgendo varie strutture e amministrazione pubbliche e private per creare un vero e proprio movimento sportivo paralimpico provinciale. Debbo dire comunque con grande soddisfazione che stiamo ottenendo risultati importanti e risposte concrete da parte di molti addetti ai lavori che operano nello sport e non solo. Ci auguriamo che tanti altri si facciano avanti per dare una mano concreta”.

Quali discipline sono maggiormente praticate in provincia di Frosinone? メLa parte del leone naturalmente la fa l’atletica leggera. Ma anche il calcio sta decisamente prendendo piede, come anche le arti marziali e difesa personale, oltre al nuoto. Proprio per questo vorrei ringraziare i gestori della piscina ex Euroclub per la loro collaborazione e disponibilità La disciplina che però si sta decisamente espandendo è lo showdown, praticato dai non vedenti e ipovedenti. Abbiamo molti iscritti destinati ad aumentare nei prossimi mesiモ

Particolare attenzione quindi anche al calcio, grazie proprio alla disponibilità concreta dell’Opes? “Quello con l’organizzazione provinciale presieduta da Massimetto Armellini è un rapporto speciale. Quando gli abbiamo proposto l’attività per i nostri iscritti non ci ha pensato due volte. Si è messo a disposizione immediatamente ed ha concesso l’utilizzo, ogni sabato, dell’impianto di Corso Lazio. Vorrei quindi ringraziarlo pubblicamente, al pari del Frosinone calcio che sta portando avanti tante altre iniziative che ci riguardano. I ragazzi sono seguiti da istruttori qualificati come Laura Tallini, Gerardo Chiappini e Andrea Citarelli”

I vostri progetti e obiettivi futuri? “Intanto il nostro obiettivo principale è quello di portare qualche nostro atleta alle Paralimpiadi di Tokio 2020. Ma soprattutto chiediamo una maggiore e costante collaborazione con le strutture e i centri sportivi perché si sentano sempre più coinvolti nella pratica sportiva per i disabili. E sin da adesso vogliamo ringraziare tutti, in particolare e soprattutto l’Opes provinciale”.

Tommaso Cappella

giornalista volontario in pensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: