Basket – si arresta con la Smit la corsa della NB Sora 2000

Battuta d’arresto per la NB Sora 2000, stoppata dalla Smit Roma. I volsci si arrendono al fotofinish: 52-48 il punteggio al 40′, con Gai G. (Smit) a segnare tutti i canestri decisivi per i padroni di casa. Da sottolineare anche le prove di Ligas (21 punti), mentre alla squadra biancoceleste, orfana di Stirpe, e con un Di Prospero a mezzo servizio, non basta l’apporto della coppia Ambrosino-Bulatovic, a segno con 25 punti in due. Sono loro, assieme a un Vona e Berardi da 9 punti, gli ultimi ad alzare bandiera bianca.

Un’occasione sprecata per la banda di coach Ortenzi, che dopo un buon avvio locale e dopo essere finita sotto anche di quattro lunghezze (7-3 al 2′), piano piano rimonta grazie soprattutto a un Ambrosino davvero in palla e Vona, che trova persino il sorpasso sul +5 (7-12). Il primo quarto dopo un batti e ribatti si chiude con i volsci in vantaggio (13-19).

Al rientro, i ciociari provano la fuga, scappando sul +11, che diventa +3 al 19′. I ragazzi di Ortenzi hanno tuttavia il demerito di non cavalcare il loro miglior momento e così i locali si riavvicinano portandosi a due lunghezze dagli avversari, chiudendo il primo tempo sul punteggio di 28-30.

Rientrando in campo dopo la pausa lunga, gli uomini di Ortenzi vanno a canestro ripetutamente, mentre i ragazzi di Marotta ritrovano un po’ più di sicurezza, solidificandosi in difesa creando un autentico muro. Al 27’ minuto la formazione ospite   si mantiene in vantaggio grazie anche alla buona difesa organizzata da Ortenzi (33-36). La Smit prova il sorpasso con Ligas, ma subito impattato da Bulatovic. Gai riporta i suoi in vantaggio chiudendo il terzo periodo in vantaggio di solo due lunghezze ( 40-38).

Ultimo quarto un po dormente dopo la bomba di Gai al 32’ risponde il Sora con Berardi, che con una tripla e un canestro dal pitturato porta nuovamente il risultato e i suoi in parità (43-43). Gli ultimi 4’ di gara sono un susseguirsi di emozioni per il pubblico del CARPOINT Arena. Sora con Ambrosino cerca di dare la svolta alla gara, che però non avviene, grazie soprattutto alla buona prestazione finale di Gai e Ligas che riescono in più occasioni a ribaltare il risultato, i Volsci oramai, privo di lucidità e di rotazioni adeguate non può far altro che sperare ad un miracolo. Miracolo che non avviene perché i padroni di casa sempre più lucidi e precisi dalla distanza, a 53’’ dalla fine mettono la freccia non voltandosi più indietro, lasciando i ciociari a quota 48 mentre loro si portano a 52 siglando la vittoria finale.

«Abbiamo fatto trentanove minuti equilibrati nonostante la mancanza di un giocatore come Stirpe poi come se non bastasse c’è stato l’infortunio di Di Prospero e nell’ultimo minuto di gara, la partita è girata sugli episodi – il pensiero di Ortenzi a fine gara – noi abbiamo sbagliato due-tre possessi e siamo stati puniti. Abbiamo risposto ma il copione si è ripetuto poco dopo. Data la prestazione dei 39’ di gara ero piuttosto ottimista, invece, nelle ultime battute finali, abbiamo subito un break che ha chiuso la partita. Del resto questa è la conseguenza se si hanno poche rotazioni in panchina e i giocatori rilevanti infortunati. Dispiace perché volevamo fare un’altra partita ma non resta che accettare il verdetto del campo. Quello che dobbiamo tenere a mente, alla luce dei prossimi impegni – conclude il coach della NB Sora 2000 – è non disunirsi e lottare fino alla fine».

Smit Roma Centro 52 – N.B. Sora 2000 48

Parziali: 13-19 / 15-11 / 12-8 / 12-10

Smit Roma Centro: Cappelluti 0, Gai 17, Ligas A. 21, Falcinelli 0, Martinelli 1, Mastrelli 5, Spinosa 6, Camillo n.e., Corvo 2, Giorgi 0, Ligas M. n.e.; Coach: Marotta

N.B. Sora 2000: Vozza 2, Santucci 3, Favari n.e., Castellucci 0, Radonjic 0, Di Prospero n.e., Berardi 9, Vona 9, Bulatovic 9, Ambrosino 16; Coach: Ortenzi. Ass. Berardi

Uff. Stampa N.B. Sora 2000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *