Federazione Ciclistica Italiana (FCI)

Sito di riferimento: www.federciclismo.it

Sezione riservata a tutte le notizie riguardanti la Federazione Ciclistica Italiana (FCI)

Podio Marathon Monte Calvo 2014

Una giornata di sport, all'insegna del ciclismo, in particolare della Mtb, quella trascorsa il 1°maggio ad Amaseno. La Marathon Monte Calvo, organizzata dal team Firefox di Amaseno, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale, sotto l'egida della Fci, comitato regionale Lazio, ha riscosso un notevole successo di partecipanti e pubblico, che hanno invaso la cittadina ciociara, sin dalle prime ore del mattino. La manifestazione ciclistica, specialità cross country, valevole come prova del circuito Marathon Lazio 2014, ha visto la partecipazione di oltre 500 partenti, che si sono dati battaglia sui diversi percorsi di gara (Escursionistico, Poin to Point e Marathon), disegnati dagli organizzatori, che hanno interessato gran parte del territorio di Amaseno. Una giornata in cui i concorrenti ed i loro accompagnatori hanno potuto, attraverso la pratica sportiva,  ammirare le bellezze della Valle dell'Amaseno, ricca di scorci paesaggistici e naturalistici di primissimo livello. Una gara organizzata in maniera impeccabile, da parte dei componenti della Firefox team, che non hanno lasciato nulla di intentato, presentando un prodotto finale (la gara), come una delle migliori dell'intero panorama del ciclismo fuoristrada della regione Lazio.

Podio point to point Monte Calvo 2014Alle 9.30, dopo la sistemazione nelle griglie di partenza dei vari concorrenti, il presidente Vittorino Pirri, Marco Ruggeri ed Augusto Rotondi, con l'ausilio dello speaker della manifestazione, Davide Mancini, hanno dato il via alla gara. Un vero e proprio serpentone colorato ha invaso le strade ed i sentieri della valle dell'Amaseno, fra l'applauso dei molti tifosi ed appassionati che hanno voluto seguire con attenzione la terza prova del circuito Marathon Lazio 2014. Ad immortalare tutte le fasi della gara lo staff dell'Art Digital Studio, ed un elicottero che ha effettuato immagini suggestive dall'alto.  Presenti alla manifestazione anche il vicepresidente Fci Lazio, Toni Vernile, il responsabile del settore ciclismo fuoristrada, Salvatore Maggiacomo, il consigliere regionale Fci, Paolo Imperatori, il presidente provinciale Fci, Guglielmo Retarvi. A fare gli onori di casa il primo cittadino di Amaseno, Antonio Como, che ha ribadito, nel corso delle interviste di rito, l'importanza che hanno manifestazioni come la Marathon Monte Calvo, per la promozione e la valorizzazione del territorio.

La competizione, che si è svolta in una giornata calda e piacevole per fare sport, ha visto i circa 500 partenti, affrontare tre diversi tracciati, in base alla categoria d'appartenenza. Nel percorso "Escursionistico" di 27 chilometri, la vittoria è andata al portacolori del team Ciociaria Bike, Diego Guglielmetti, che non ha avuto problemi ad arrivare al traguardo in solitaria, dopo una gara condotta dall'inizio alla fine in testa. Per Guglielmetti la conferma di un momento molto positivo in questa stagione, che coincide con la convocazione nella rappresentativa laziale che affronterà la prova di Coppa Italia il 3 e 4 maggio a Carzano, in provincia di Trento. Al secondo posto, dietro il biker di Ceccano, si è classificato Domenico Ferracci (Ciclistica S.Felice), terzo Matteo Noro (SS Lazio Ciclismo).

Nel percorso Point to Point, di 45 chilometri, che ha messo a dura prova le capacità di guida dei partecipanti, causa il fango,  ad avere la meglio sull'agguerrita concorrenza è stato Guido Cappelli del team Nw Sport Cicli Conte Fun bike, che ha impegato 2h 14' 06" per affrontare l'impegnativo e tecnico percorso di gara. Al secondo posto, con una brillante prova è arrivato  Giovanni Pensiero, compagno di squadra di Guido Cappelli, che ha pagato un ritardo dal primo di circa tre minuti. Più staccato il terzo classificato Angelo Giuducci (Asd Extreme bike) giunto a circa sei primi dal vincitore. Buona la prova dei ciociari Michele De Santis (Team Kento) ed Alessandro Tagliaferri (Alatri bike) giunti rispettivamente  quarto ed undicesimo al traguardo.

In campo femminile nella Point to Point, vittoria per Tamara Merolle (Ciociaria Bike), che approfittando di una buona condizione fisica e guidando la bici con maestria, ha anticipato sul traguardo, di ben cinque minuti, Arianna Pagotto (Bike Friends Pontinia) e Maria Pennacchietti (Bike Lab). Anche per le donne, gara condizionata dal fango e da un percorso molto selettivo, che ha messo fuori causa diverse protagoniste.

La partenzaNella "Marathon", la gara più attesa, confermati o quasi i pronostici della viglia, con la vittoria di Leopoldo Rocchetti (Team Cingolani), che ha battuto il bravo Roberto Crisi (Team Kento) e Luca De Nicola (SS Lazio Ciclismo). Quarto dopo una volata combattuta, proprio con De Nicola, Stefano Capponi (Asd Francesco Moser), concorrente fra i più attesi ad Amaseno, protagonista lo scorso anno di un guasto meccanico, che lo ha estromesso dal podio, dopo una gara condotta con i migliori. Anche quest'anno per l'atleta romano le cose non sono andate nel verso giusto, costringendolo di fatto ad accontentarsi della "medaglia di legno". Sfortunata la gara del ciociaro Angelo Mirtelli (secondo lo scorso anno), costretto al ritiro per una forte allergia che lo ha condizionato sin dai primi chilometri. 

In campo femminile, affermazione per Claudia Cantoni (Nw Sport Cicli Conte Fun bike), che ha impiegato 4h 25' per concludere il percorso di 60 chilometri. Secondo posto per Annalisa D'Eliso (Bike Store Racing Team). Un plauso particolare va fatto a queste due atlete, le uniche due a concludere la prova più lunga della manifestazione, visti i numerosi ritiri dovuti a guasti meccanici e forfait durante la gara, da parte delle altre partecipanti. 

Negli junior ottima la prova del locale Samuele Giuseri (SS Lazio ciclismo), primo davanti al compagno di squadra Patrizio Leoni ed a Tiziano Cicuzza (Prd Sport Factory Team). Nella categoria Elite Master, affermazione per Paluzzi Giovanni (Piesse Cycling), seguito da Greco Roberto (Cycling Team Iziro) e Silvano Pomponi (Toni Bike).

Premi società per la Toni Bike, per Ciociaria bike, per la Nw Sport Cicli Conte Fun bike e per la Prd Sport Factory Team. 

Un ringraziamento particolare, da parte degli organizzatori, va  alle Forze dell'Ordine,  ai giudici di gara della Fci, alla Croce Rossa Italia, al medico di gara, ai volontari della Protezione Civile, ai cronometristi della Kronoservice.com,  ai motociclisti del gruppo di Priverno, allo staff della Firefox Team ed ai cittadini di Amaseno per la collaborazione prestata. 

Al termine della manifestazione, la carovana dei concorrenti e degli accompagnatori, si è spostata presso il Palasport di Amaseno, dove gli organizzatori hanno preparato un gustoso pasta party ed una ricchissima premiazione. Dopo la cerimonia di premiazione il saluto degli organizzatori che hanno rinnovato l'appuntamento al 2015.

Per foto, video, interviste ed articoli: http://www.artdigitalstudio.net/mondo_mtb/index.html

Davide Mancini    

Share

Ecoultramarathon
Scorrendo con il Liri







Marzo 2019
L M M G V S D
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31