RENDINA MESSICO

 

Hanno aderito oltre sessanta equipaggi alla 38^ edizione del rally di Pico,nomi di spicco caratterizzeranno questa vivacissima edizione della gara in provincia di Frosinone. A scendere per primo la pedana di partenza a Pontecorvo sabato sera ,con il numero 33, sarà l'iridato Max Rendina navigato dal fidato Emanuele Inglesi (nella foto in alto). La coppia, reduce dall'impegno iridato in Germania ,sarà al via con la stessa Skoda Fabia R5 della scuderia Motorsport Italia. A tentare la cavalcata al primo posto assoluto ci saranno anche un nugolo di piloti locali.Tra questi c'è  Fabio Carnevale assistito da Carlo Gagliardi su Peugeot 207 s2000.Carnevale più volte protagonista nella gara di casa dovrà vedersela con il concittadino Gianni Gravante navigato da Gino Abatecola su Peugoet 208 R5. Proveranno a dire la loro anche il campano Gianluca D'Alto con alle note Mirko Liburdi anche essi su Skoda Fabia R5 con cui saranno all'esordio.Torna al volante anche Emanuele Giannetti,il driver della Valle del Liri stringerà il volante della Peugoet 207 s2000 e si avvarrà della collaborazione di Marco Lepore.Per Giannetti è il primo rally stagionale su strada ,dopo essersi distinto sia nel campionato fuoristrada, sia con le due vittorie nel rally in pista organizzati sul circuito del Sarno.Certamente non resteranno a guardare il velocissimo Carmine Tribuzio navigato dall'amico Gianni Straqualursi, i due già a podio lo scorso anno, saranno al via con la valida Mitsu Evo R4 della Dgr,a loro si aggiungono anche Danilo Lattavo assistito nella Peugeot 207 S2000 da Monica Cicongini .Torna a gareggiare in Ciociaria (l'ultima volta fu al Rally Valli Arnaresi a Marzo) Liberato Sulpizio,giovane figlio di Mario, che sarà assistito nella Clio S1600 dallo storico copilota del papà Lorenzo Pittiglio.Stessa Classe anche per il veterano Aldo Miele con alle note Benedetto Parisi (Fiat Punto S1600) ,una gara particolare per il pilota di Aquino di origini Corse. Il rally di Pico segna anche l'esordio del figlio Lorenzo in classe A0.

La gara di Pico è valida con prova del Trofeo Rally Lazio,oltre per il campionato interregionale Lazio-Campania nonché per il trofeo Rrs di cui è l'ultima prova valida.Proprio per quest'ultimo ci sarà uno scontro sul filo dei punti tra Roberto Tori(Classe N2) già in testa dal Terra di Argil ,il siculo Giuseppe Frattalemi navigato da Fabiano Cipriani.Proprio al siculo al via in N2,spetta il compito di portare a battesimo nei rally la nuova scuderia di Ceccano,Contearallyteam.

Al via anche Michele Campagna navigato da Marco Palombi,Angela Rezza con Arnaldo Conti, Abatecola Paolo e Domenico Spiriti,Vessella-Fraioli,De Santis-Di Traglia .Ma gli occhi puntati sono sul giovane Luca Verardo navigato dalla sua fidanzata Marika Sardilli sulla vecchia ma inossidabile Renautl 5 gt turbo gruppo A7;i due impressionarono tutti per i tempi staccati al rally Terra di Argil, qui a Pico sono attesi più mai.Come sempre bellissimo lo scenario della ps con la Greci-Pico caratterizzata dal passaggio nella piazza del piccolo centro dei monti Aurunci.Ma Pico sarà protagonista anche della “Pico Night” unico tratto a disputarsi di notte,il sabato sera.Le altre due ps sono Pontecorvo nella zona Tordoni,e Colle San Magno un tempo facente parte del ralyl di Cassino e del Lazio.

Maggiori info sulla gara si possono trovare su www.rallydipico.com

Share

Ecoultramarathon
Scorrendo con il Liri







Marzo 2019
L M M G V S D
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31